rossonerisiamonoi-milan-derby-inter-milan
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTER MILAN DERBY – Quello che sulla carta appare essere il derby più incerto, e più competitivo, degli ultimi anni, scatena come al solito le fantasie dei tifosi e degli addetti ai lavori. Chi sarà più decisivio tra Ibra e Lukaku? Chi marca chi? Qual è il duello decisivo in mezzo al campo? Chi sarà più determinante? La Gazzetta dello Sport oggi in edicola prova a fare il punto della situazione sulla base dei probabili 22 protagonisti che scenderanno in campo. Individuando gli snodi cruciali sui quali si giocherà la Stracittadina milanese.

Inter-Milan, un derby dalle mille interpretazioni

Ovviamente i sogni delle rispettive tifoserie sono riposte nei due protagonisti più attesi della sfida: Zlatan Ibrahmovic e Romelu Lukaku. La sfida di San Siro però non vivrà del solo duello a distanza tra i due giganti dell’attacco: ci sono altre sfide altrettanto decisive per l’esito finale del match. Per esempio quella tra l’ottimo De Vrij e il muro Kjaer. Oppure quella tra Brozovic e Bennacer, destinati, loro, ad incrociare i tacchetti da molto vicino sulla linea mediana. Poi c’è lo snodo VidalCalhanoglu: il cileno presumibilmente prenderà molto alto il turco per impedirgli di fare gioco. Ma altrettanto potrebbe fare l’ex Bayer Leverkusen, qualora Vidal giocasse davanti alla difesa come fatto contro la Lazio. E poi c’è l’incrocio diretto più affascinante: una sfida che si gioca sui binari dell’alta, altissima velocità: quello tra Theo Hernàndez ed Hakimi. Il fattore H, come lo chiama la Rosea, è forse quello sul quale si deciderà il derby più incerto degli ultimi anni…