rossonerisiamonoi-milan-pioli-stefano-inter-milan-derby
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

PIOLI MILAN DERBY- Stefano Pioli, il tecnico del Milan, si è presentato ai microfoni di Sky nel post partita del vittorioso derby della Madonnina. Sebbene col solito aplomb e con la moderazione che contraddistingue il personaggio, l’allenatore rossonero non ha nascosto la gioia per il risultato ottenuto. Ecco le sue parole.

Pioli, le parole dopo Inter-Milan

“Il risultato di oggi non cambiava niente, non era determinante né in un senso o nell’altro. Avevamo di fronte una squadra che ci ha creato tante difficoltà, è una bella vittoria, importante per i nostri fantastici tifosi che ci hanno scortati fino alla squadra. Il cammino è ancora lungo, ci sono tante cose che possiamo migliorare. Ibrahimovic? Mi aveva chiesto il cambio, ma stavolta non l’ho ascoltato…”.

Pioli sulla prestazione di Ibra nel derby

“Il suo apporto alla squadra a livello caratteriale è incredibile. Abbiamo battuto una squadra davvero molto forte, vuol dire che stiamo crescendo. Io voglio godermi il presente e costruire un futuro il migliore possibile. Sappiamo che avremo tante difficoltà. Abbiamo vinto sempre, ma non abbiamo mai avuto una vittoria facile. Questa squadra seppur giovane sta avendo una crescita importante”.

Su Rafael Leao

Leao? Mi è sembrato giusto dargli fiducia, è un giocatore che può strappare. Ci prendiamo dei rischi, ma penso che sarebbero stati maggiori portando l’Inter vicino alla nostra area. Volevamo provare a fare la partita e a non subirla, sicuramente ogni tanto subiamo qualcosa”.

Pioli e gli obiettivi del Milan dopo il derby

“Mi piace pensare positivo e mi ritengo un’ottimista, ma secondo me ci sono 3-4 squadre che come organico sono più forti di noi, hanno investito più di noi a lungo termine, noi abbiamo investito di più nell’immediato. Ci sono 6-7 squadre ad altissimo livello in Serie A, noi speriamo di essere tra le prime quattro. Per lottare per lo Scudetto devi alzare il livello dei giocatori, noi siamo stati bravi a gettare le basi. Sulla partita di oggi io sottolineerei la prova dei due difensori centrali”.