Milan, tra esuberi e vuoti da colmare: la situazione della rosa

16 Agosto 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: 2 minuti

MILAN ROSA - Lavori in corso in casa Milan. La squadra rossonera necessita di un restyling in vista dell'inizio di campionato. L'undici di Giampaolo esordirà domenica 25 agosto, alle 18:00, contro l'Udinese ma la rosa è ancora tutta da definire. La dirigenza è chiamata ad uno sforzo per sistemare una situazione complicata. In alcune zone del campo vi è abbondanza di giocatori (sulla fascia mancina si contano ben 11 elementi), in altre mancano alternative. E così è difficile lavorare.

La situazione della rosa rossonera: portieri e difensori

C'è da livellare la rosa in ogni reparto. A iniziare dalla porta. Come riporta la Gazzetta dello Sport, il Milan ha 4 estremi difensori: Gigio e Antonio Donnarumma, Reina ed il giovane Jungdal. Almeno uno deve partire e l'indiziato principale sembra essere Antonio Donnarumma. Raiola è a lavoro per trovargli una sistemazione. Situazione complicata anche in difesa. Il Milan avrà 4 centrali di ruolo solo a novembre, quando rientrerà Caldara. Il peso è tutto spostato a sinistra con Theo Hernandez titolare e Rodriguez declassato. In aggiunta vi sono anche Strinic (non gioca da un anno) e Laxalt. A destra Calabria e Conti. Se l’ex atalantino partirà servirà necessariamente un sostituto per non lasciar solo il primo.

Milan, esuberi di lusso a centrocampo e in attacco

Passando poi a centrocampo, Calhanoglu e Bonaventura partono alle spalle di Paquetà nelle gerarchie di Giampaolo. Se Jack può rappresentare un jolly, il turco è a rischio taglio e potrebbe tornare in Germania. Krunic e Bennacer dovrebbero completare il reparto, con Kessié e Biglia titubanti nell'accettare il ruolo di alternative. Qualora dovessero partire, il Milan sarebbe obbligato a tornare sul mercato. Dulcis in fundo l'attacco. Suso e Correa faranno coppia, alternandosi come trequartista e seconda punta, ruolo in cui c’è anche Leao. Manca un vero vice Piatek: oggi Kris non ha alternative. André Silva poteva esserlo, ma è ormai fuori dal progetto.

© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram