rossonerisiamonoi-milan-arkadiusz-milik-napoli
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

In casa Milan continua a tenere banco la questione legata al futuro con l’addio sempre più probabile di Zlatan Ibrahimovic. In cima ai desideri della dirigenza rossonera c’è Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli, mentre resta in ballo la questione legata al riscatto di Ante Rebic dall’Eintracht Francoforte. Due mosse importanti per garantire a Ralf Rangnick un reparto avanzato di livello. Non è da escludere il ritorno alla base di Krzysztof Piatek, che potrebbe non essere riscattato dall’Hertha Berlino.

Scambio Milik-Kessie?

La richiesta del Napoli di 35 milioni per il cartellino di Milik è considerata troppo elevata dal Milan, che sta pensando di inserire il cartellino di un suo calciatore per abbassare il conguaglio economico. Secondo quanto riferisce Sport Mediaset, l’idea è quella di offrire al club di De Laurentiis Franck Kessié. L’ivoriano piace molto a Rino Gattuso, che lo ha allenato proprio in rossonero, e potrebbe essere la chiave giusta per concludere l’affare. Il Napoli e Milik hanno fissato al 1° luglio la deadline per decidere il futuro del polacco.

Riscatto Rebic e ‘idea’ Piatek

Il Milan non vuole assolutamente perdere Ante Rebic. Dopo una prima parte di stagione in ombra, il croato si è rivelato fondamentale nella seconda parte di campionato diventando imprescindibile nello scacchiere tattico di Pioli. Nonostante il prestito biennale fino al 30 giugno 2021, il club rossonero non vorrebbe rischiare di perderlo e per questo sta lavorando per riscattarlo già nella prossima sessione di mercato. L’obiettivo è abbassare la valutazione di 25 milioni di euro. Intanto Piatek non convince l’Hertha Berlino: il riscatto del polacco è a rischio, mentre Rangnick pare abbia ricevuto dal suo staff buone relazioni sull’ex Genoa e valuta la possibilità di averlo a disposizione nella prossima stagione.