Ibrahimovic: "Un conto è essere Campioni d'Italia, un altro giocare da Campioni d'Italia"

19 Marzo 2023
- Di
Viola Meacci
Categorie:
Zlatan Ibrahimovic Udinese Milan Serie A 2022-2023
Tempo di lettura: 3 minuti

IBRAHIMOVIC UDINESE MILAN INTERVISTA - È tornanto titolare dopo più di 400 giorni dall'ultima volta, ha segnato il record di più 'vecchio' ad aver segnato un gol in Serie A, ma Zlatan Ibrahimovic non è bastato per consegnare al Milan la vittoria. Queste le sue parole rilasciate nell'intervista ai microfoni di DAZN e Sky al termine della sfida di Serie A tra Udinese e rossoneri, andata in archivio con il risultato di 3-1.

Udinese Milan, le interviste di Ibrahimovic sul match

"Si sapeva che non era una partita facile. Non abbiamo giocato al nostro livello, poi quando perdi non voglio avere scuse. Ci sono due scenari: quando giochi per essere campione d'Italia e quando sei campione d’Italia, tutti ti vogliono battere il Milan. Se vedi segnare l’Udinese oggi è come se avessero segnato in una finale, questa squadra non ha esperienza nel giocare da Campione d’Italia, ma si sapeva dall’inizio del campionato. Non abbiamo tenuto il nostro ritmo e il nostro livello".

La fascia da capitano

"Ismael oggi è venuto in camera mia e mi ha detto che voleva che fossi il capitano. Gli ho detto va bene, ti tolgo questa pressione (ride, ndr). Stavo bene, mi sono preparato nel miglior modo che potevo fare. Purtroppo la partita non è andata bene, dobbiamo alzare il livello”.

Il record

"Non so se sono felice, ma preferisco sentirmi giovane. Mi dispiace non aver vinto la partita, ma non è una piccola cosa aver rappresentato il Milan come capitano. Sono orgoglioso di entrare nella storia di questo club, che è un grande club con grande storia, grandi giocatori che hanno fatto grandissime cose. Il fatto che ci sia il mio nome in mezzo a questo mi dà tanto e significa tanto per me.

Avrei voluto i 3 punti, era la mia prima volta da capitano ma la partita non è andata come volevo. Mi sentivo bene, molto bene. Erano 14 mesi che non iniziavo una partita. L'importante è stare bene e se sto bene come oggi posso giocare. Credo in me stesso".

SEGUI ROSSONERISIAMONOI.IT SU FACEBOOK

Su Leao

"Non sembra felice per il momento, ma stiamo facendo di tutto per farlo stare bene. C’è tanta pressione, si parla tutti i giorni di lui, ma lui deve essere concentrato e fare la differenza, non è che meno bravo dell’anno scorso, deve trovare l’equilibrio".

I problemi del Milan

"Bisogna capire, ci sono due scenari. Uno è quando giocare da campione d'Italia e uno per diventare campione d'Italia. Quando giochi da campione d'Italia hai più pressione, sei obiettivo di ogni avversario. L'anno scorso era una situazione totalmente differente. Quest'anno giochiamo tutte le partite sotto pressione, normale quando sei un grande club. Il Milan è campione d'Italia e tutti vogliono battere il Milan. E questa squadra non ha l'esperienza di giocare da campione d'Italia, ecco spiegati gli up and down".

Le emozioni

"C'è ancora spazio per emozionarmi. Ismael è venuto in camera mia e mi ha detto che avrebbe voluto cedermi la fascia. Per la titolarità di oggi non ero emozionato, ero concentrato. Ho cercato di prepararmi nel miglior modo possibile".

Sulla Champions

"Ognuno vuole giocare in Champions. Quando era il momento di mettere i nomi in lista non ero pronto. Rispetto la scelta e non posso far altro che preparare la squadra, i miei colleghi, nel migliore dei modi. Stando vicino a loro sempre.

Noi dobbiamo continuare a lavorare, dobbiamo studiare ogni partita gli errori commessi, il calcio è così".

Sulle altre italiane nelle competizioni europee

Molto positivo. Parlo da italiano e dico che siamo partiti con 7 squadre, ora ne abbiamo 6. Questo è importante per il ranking. La Serie A sta bene, dicono che non è bella come la Premier League ma l'Italia ha vinto un Europeo e ha sei rappresentanti in Europa. Il torneo va avanti e sta crescendo".

Ibrahimovic parla del suo futuro

"Se sto bene voglio continuare. Chi smette si lamenta di aver smesso perché stava bene. E io finché sto bene posso continuare a giocare. L'essere tornato dopo 14 mesi per me è una rivincita. Al Milan sto bene. Poi dipende da loro, cosa cercano, cosa puntano. Io sono disponibile".

Il rigore

"Ho tirato bene il primo, ma il portiere me l'ha parato. Poi è arrivato il secondo e ho detto: ora butto il pallone assieme al portiere dentro".

Articolo della categoria:

Milan news live: resta sempre aggiornato sulle ultime notizie dei rossoneri

Vuoi restare sempre aggiornato in tempo reale sulle ultime Milan news live? Allora Rossonerisiamonoi.it è il sito che fa per te.

Notizie di calciomercato, allenamenti, biglietti, cronache delle partite, esclusive, foto e video dei match del Milan, in tutte le competizioni. Una redazione che lavora h24 per non tralasciare mai le notizie Milan. News ultimissime, l'informazione imparziale che stavi cercando.

Non perderti le ultime Milan news notizie!

Seguici anche su Facebook e Instagram!

Pioli con i giocatori a San Siro Milan news live
LaPresse
Classifica Serie A 2023-2024
PosTeamPGVPSPt
133275186
233216669
3331810564
4331711562
532167955
6321661053
7331641352
83313101049
9321381147
10331113946
113311101243
12339121239
13338111435
14337111532
1533871831
15337101631
17336101728
17324161128
1933681926
2033292115
© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram