rossonerisiamonoi-milan-ibrahimovic-zlatan-kosovo-svezia
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

MILAN IBRAHIMOVIC SVEZIA – Nuova possibile bufera su Zlatan Ibrahimovic. Dopo il rosso rimediato a Parma, dopo la visita ad un ristorante di Milano in piena zona rossa, stavolta i dardi avvelenati arrivano dal suo paese, la Svezia. È di stamattina infatti l’indiscrezione, riportata dal quotidiano Aftonbladet, secondo il quale Ibra sarebbe ancora socio della società di scommesse Bethard.com: tale attività sarebbe vietata dalle federazioni internazionali ai calciatori nelle loro competizioni.

Milan, dalla Svezia nuova grana per Ibrahmovic

Il quotidiano scandinavo non ha dubbi. Zlatan avrebbe violato il codice etico FIFA e UEFA in quanto co-proprietario del marchio di scommesse sportive Bethard.com, con sede a Malta. Le istituzioni del calcio mondiale ed europeo non consentono ai giocatori che partecipano alle loro competizioni di avere interessi finanziari in aziende di questo genere. Erik Skarp, l’amministratore delegato dell’azienda, avrebbe confermato al giornale svedese che Ibra possieda ancora quote di Bethard. Da ulteriori verifiche emergerebbe che la società Unknown AB di Zlatan deterrebbe circa il 10% delle azioni di Gameday Group PLC. Che a sua volta è l’unico azionista di Bethard. In caso di illecito confermato, le sanzioni vanno da una multa dalla FIFA di circa centomila euro fino all’eventuale sospensione da tutte le attività legate al calcio per un massimo di tre anni.