Milan, Furlani: "Siamo in crescita, nuovo stadio una priorità"

9 Febbraio 2024
- Di
Kevin Martorano
Categorie:
Giorgio Furlani, amministratore delegato del Milan (26 gennaio 2024)
Tempo di lettura: 3 minuti

MILAN FURLANI - Ai microfoni di SocialMediaSoccer ha parlato Giorgio Furlani, Amministratore Delegato del Milan. Queste le sue dichiarazioni rilasciate in una lunga intervista in cui ha toccato diversi temi.

Le parole di Furlani

"Bisogna abbandonare l'idea che il calcio sia un gioco e nient'altro. Il calcio è un'industria: parliamo di società che hanno centinaia di milioni di fatturato e che possono portare centinaia di milioni di investimenti nel nostro paese".

Sul percorso di crescita del Milan

"Dopo anni difficili, il risanamento e il rilancio di questo club che rappresenta la storia del calcio italiano nel mondo, è stato possibile grazie al Fondo Elliot che ha evitato il fallimento. Oggi siamo in una fase di crescita. Siamo in un nuovo importante capitolo di evoluzione del club, sostenuto dalla visione di Gerry Cardinale e dalle competenze di RedBird. Abbiamo avviato un percorso di crescita fondamentale per colmare il gap con le grandi in Europa, soprattutto quelle di Premier League che hanno ricavi importanti".

Sugli asset più importanti del Milan

"Alla base c'è sempre il progetto sportivo. Tutto il valore ed i ricavi sono investiti nella squadra e nel club: nella campagna acquisti ma anche nelle strutture, servizi, analisi, capacità commerciali, persone. È un circolo virtuoso: i ricavi alimentano gli investimenti, che producono performance migliori, che a loro volta creano nuovi ricavi".

Su San Siro

"Forse serve uno stadio nuovo no? Sono più di cinque anni che lavoriamo per dare al Milan uno stadio nuovo e per noi è una priorità. È fondamentale per il futuro del club e per tornare nell'élite del calcio internazionale. Il Milan ha la necessità di avere lo stadio più bello, moderno e funzionale del mondo. Vogliamo essere un'icona globale, un punto di riferimento. RedBird vuole offrire ai tifosi un'esperienza ed una casa che sia all'altezza dello status di questo club".

Sul nuovo stadio

"Abbiamo in cantiere un progetto per fare un nuovo grande stadio a San Donato. Siamo in una fase di crescita ed il nuovo stadio rappresenta un pilastro fondamentale su cui tutto il management è focalizzato, a partire dal Presidente Paolo Scaroni, un manager dallo spessore unico a livello internazionale".

Su cosa non va tra calcio ed istituzioni

"Il calcio è industria, quindi non vedo perché debba essere escluso da aiuti ed agevolazioni che ricevono altre industrie. Più il calcio è in salute, più produce reddito, profitti, lavoro e contribuisce alla spesa pubblica. Se avessimo fatto fallire il Milan oggi parleremmo di un disastro nazionale sotto tutti i punti di vista. Invece oggi il Milan è in salute, cresce e vuole aiutare il calcio italiano a ripartire".

Su come un milanista può essere CEO del Milan con distacco emotivo

"Sono fortunato a trovarmi in questa posizione. Ho grande senso di responsabilità, visto che ho avuto modo di vedere cosa succede se una società di calcio viene gestita in modo imprudente. Quando sono entrato, il Milan andava salvato da una situazione di insolvenza".

Su come è stato salvato il Milan

"Per iniziare, con liquidità. Poi con la revisione del modello gestionale. Abbiamo investito meglio, puntando soprattutto sulla parte sportiva per avere risultati in campo. Inoltre il Club prima non aveva investito correttamente nell'infrastruttura manageriale, così da accompagnare al calcio una parte commerciale che aiutasse".

Sull'importanza di aver rinnovato il management

"Il progetto Milan è stato incentrato sul talento dei giovani, mixandolo con l'esperienza necessaria. Abbiamo ringiovanito la struttura manageriale inserendo anche profili da altri settori. Da luglio dello scorso anno il club ha creato circa 30 nuove opportunità professionali, con un'età media di 28 anni".

Se anche nel calcio il Milan punta sui giovani

"Abbiamo costruito una squadra competitiva con l'inserimento di alcuni giovani di qualità e forti fisicamente. Tra le top del campionato siamo la squadra con l'età media più bassa. Lo spogliatoio è molto unito, formato da grandi uomini e grandi calciatori che mettono il "noi" davanti all'"io".

Sui messaggi che veicola il Milan

"Messaggi positivi per il miglioramento della società, come la lotta al razzismo. Penso al caso che ha coinvolto Maignan, vogliamo lavorare su questo fronte con Serie A, altri club, istituzioni e varie organizzazioni. Il Milan adotta un approccio completo per combattere il razzismo, impegnandosi in sensibilizzazione, educazione, prevenzione e collaborazione".

SEGUI ROSSONERISIAMONOI.IT SU TWITTER

Articolo della categoria:

Milan news live: resta sempre aggiornato sulle ultime notizie dei rossoneri

Vuoi restare sempre aggiornato in tempo reale sulle ultime Milan news live? Allora Rossonerisiamonoi.it è il sito che fa per te.

Notizie di calciomercato, allenamenti, biglietti, cronache delle partite, esclusive, foto e video dei match del Milan, in tutte le competizioni. Una redazione che lavora h24 per non tralasciare mai le notizie Milan. News ultimissime, l'informazione imparziale che stavi cercando.

Non perderti le ultime Milan news notizie!

Seguici anche su Facebook e Instagram!

Pioli con i giocatori a San Siro Milan news live
LaPresse

Seguici Su

Advepa 3D for BusinessBanner con il logo dei servizi Discrod Sgravotech
Classifica Serie A 2023-2024
PosTeamPGVPSPt
124203163
225166354
325164552
424143745
425129445
625125841
725124940
825115938
924106836
92599736
112589833
122579930
1325591124
1425651423
1425314823
1625571322
1724551420
1725481320
1925471419
2025271613
© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram