rossonerisiamonoi-milan-gazidis-ivan-nuovo-stadio-dichiarazioni
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

MILAN GAZIDIS -Sono e saranno settimane decisive per il futuro del Milan. Proprio per capire che tipo di inidirzzo, di linea, prenderà la gestione tecnico-dirigenziale della società. Come sottolineato da La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, l’AD Ivan Gazidis è chiamato a dare delle risposte, e a prendere delle decisioni importanti, da cui dipenderà il futuro stesso del Milan.

I nodi di Gazidis

Sono tanti i nodi che deve sbrogliare il dirigente sudafricano prima di ripartire di slancio verso una stagione che speriamo possa essere migliore di quella che si appresta alla conclusione. Il futuro della panchina appare deciso. Pioli non verrà riconfermato, ma c’è da stabilire se il Professor Rangnick occuperà solo il suo posto nella scrivania o se siederà anche in panchina. Legato a quest’ultima dipende anche il futuro di Zlatan Ibrahimovic, che potrebbe ancora restare ma vorrebbe garanzie dal punto di vista del progetto. La situazione più spinosa riguarda Paolo Maldini. Il direttore dell’area tecnica appare totalmente incompatibile con Rangnick, il cui ruolo da plenipotenziario che si profila all’orizzonte mal si concilia con la posizione del figlio del grande Cesare, che vorrebbe avere responsabilità più importanti. Infine il nodo Donnarumma, forse quello che meno dipende dalla rivoluzione che partorirà Rangnick. Gazidis non esclude una cessione se le pretese economiche dell’entourage del calciatore rimarranno ferme su parametri che il Milan al momento non può soddidsfare.