rossonerisiamonoi-messi-lionel-barcellona-milan
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS HLEB BIELORUSSIA – C’è un paese, praticamente l’unico in Europa, in cui apparentemente finora il Coronavirus non ha contagiato nessuno. Ed in cui la vita scorre come se nulla fosse. Come se si fossi sicuri di essere immuni per una sorta di “stile di vita che guarisce dal contagio”. Un paese in cui il campioanto di calcio va avanti, senza restrizioni di pubblico. Parliamo della Bielorussia. E di una delle sue icone più famose, quell’Aleksander Hleb che proprio pochi giorni fa ha annunciato il suo addio al calcio. L’ex giocatore di Arsenal e Barcellona ha rilasciato, sul tema Coronavirus, delle dichiarazioni quantomeno curiose al tabloid inglese The Sun. Ecco le sue parole.

Hleb invita Messi e Ronaldo a giocare in Bielorussia

“Adesso tutto il mondo guarda il campionato bielorusso, tutti dovrebbero andare davanti alla tv e guardarlo! Quando l’NHL aveva chiuso i battenti, molti giocatori di hockey sono venuti a giocare qui. Magari Messi e Ronaldo potrebbero fare lo stesso e venire qui in Bielorussia per continuare a giocare a calcio”.

Sul Coronavirus in Bielorussia

“La Bielorussia è l’unico posto in Europa dove puoi giocare a calcio, e alla fine i tifosi sono felici. Qui la gente lavora con i trattori, nessuno parla del virus. Nei villaggi il trattore guarirà chiunque. I campi guariscono chiunque”.