rossonerisiamonoi-chiesa-federico-milan
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

CALCIOMERCATO MILAN CHIESA FIORENTINA – Clamorosa indiscrezione di mercato lanciata stamane da La Gazzetta dello Sport. Com’è noto, il Milan è alla caccia di un difensore eclettico in grado di coprire più ruoli nello scacchiere difensivo, e da tempo l’obiettivo numero uno è Nikola Milenkovic. Il difensore serbo in forza alla Fiorentina, che va in scadenza di contratto nel 2022, è ritenuto però incedibile dalla dirigenza viola. Il Presidente Commisso continua a chiedere 40 milioni senza inserimento di contropartite tecniche. Nello stallo di questa trattativa però, spunta un interessante “effetto collaterale” per il Milan: i viola avrebbero infatti clamorosamente offerto la possibilità di trattare Federico Chiesa. Il figlio d’arte, anch’esso noto pupillo di Pioli, è riluttante a firmare il prolungamento del contratto, e la convivenza in casa gigliata rischia di diventare un boomerang per tutti.

Chiesa, il Milan tenta il colpaccio

Anche la valutazione del nazionale azzurro non è tra le più accessibili – parliamo di 60 milioni cash, ndr – ma l’apertura alla trattativa ricorda un pò l’affare Tonali. La dirigenza rossonera potrebbe tentare un primo assalto partendo da una base di 40 milioni, giocando anche qui sulla volontà del giocatore. Il quale, corteggiato in passato da Inter e Juve, ha visto poi le sue pretendenti abbandonare quasi subito la contesa. La possibilità di vedere Chiesa in rossonera resta difficile, ma non più impossibile.