Virdis: "Milan in crisi, non so neanche da dove iniziare"

30 Settembre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

VIRDIS MILAN - Pietro Paolo Virdis punta il dito contro... tutti. L'ex attaccante del Milan ha analizzato la crisi rossonera ai microfoni di Radio Rai.

Virdis e la crisi del Milan

"Non so neanche da dove iniziare. Dirigenza, società e allenatore sono tutti coinvolti in questa crisi. I giocatori non sono di livello e la campagna acquisti non è stata all'altezza. Il fatto che il club non possa spendere non aiuta certo. Piatek? Contro il Torino ha avuto occasioni, era presente anche se non ha segnato su azione. Ieri le cose sono andate peggio, non è mai stato pericoloso, ma non è aiutato neanche dalla squadra. Nessuno si aspettava una partenza così deficitaria da parte della squadra ma ripeto, dopo aver visto il mercato c'era da aspettarsi qualche difficoltà":

L'attacco

"Leao ha fatto un grande gol ma devo dire che anche lui non mi convince molto come attaccante, credo sia più un uomo di fascia. Al Milan invece servono dei bomber e Piatek non basta. È stato venduto Cutrone che era un giocatore determinante. Quest'anno non c'è nessuno con le sue caratteristiche".

Giampaolo

"L'ambiente Milan ha bisogno di una sferzata ma non so chi potrebbe darla. La società ha puntato su Giampaolo ed è comunque difficile cambiare adesso dopo aver iniziato un percorso da poco".

Tags:
© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram