rossonerisiamonoi-uefa-ceferin-aleksandr
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

UEFA CEFERIN – È sempre stato ottimista, Aleksander Ceferin. A maggior ragione lo è dopo la ripresa della Bundesliga e dopo le ultime positive novità provenienti da Spagna ed Italia. Il Presidente dell’UEFA non ha mai perso le speranze di poter salvare la stagione, non ipotizzando praticamente mai una sospensione definitiva delle Coppe Europee, l’àmbito di sua stretta pertinenza. Ecco le parole del dirigente sloveno al Guardian.

UEFA, Ceferin sulla ripresa del calcio

“Siamo pronti, seguiremo le raccomandazioni delle autorità ma sono assolutamente sicuro che il buon vecchio calcio, con i suoi tifosi, tornerà molto presto. Se scommetterei un milione di dollari sul fatto che gli Europei si potranno giocare nel 2021? Lo farei, non so perché non dovrei. Non penso che il virus durerà per sempre, penso che le cose cambieranno prima di quanto molti pensano. La situazione è seria ma i contagi sono in calo, siamo più prudenti, conosciamo meglio questo virus. E poi sono ottimista, non mi piace questa visione apocalittica per cui dobbiamo aspettarci una seconda, una terza o una quinta ondata”.

Ceferin sul “ritorno alla normalità”

“Questa è una nuova esperienza, e quando ci sbarazzeremo di questo virus, le cose torneranno alla normalità. Il calcio non è cambiato dopo le Guerre mondiali, non cambierà dopo questo virus. La gente dice che il mondo non sarà lo stesso, magari ha ragione, ma allora perché non pensare che sarà migliore? Perché non pensare che saremo più svegli, o che finalmente ci renderemo conto di quanto siamo fragili davanti alla natura? Ci sono sempre delle lezioni da imparare”.