rossonerisiamonoi-milan-pioli-stefano-ultime-notizie-rossonere
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

PIOLI LAZIO MILAN – É uno Stefano Pioli comprensibilmente raggiante quello che si presenta in conferenza stampa ai microfoni dei giornalisti. Il suo Milan ha trionfato all’Olimpico per 3-0 contro la seconda forza del campionato, la Lazio, mostrando una superiorità che legittima le ambizioni di Europa dei rossoneri. Ecco le parole del tecnico parmigiano dopo il match.

Pioli su Lazio Milan

“La squadra ha giocato bene, meritando la vittoria. Stiamo già pensando alla Juventus. Conosciamo la nostra posizione in classifica e il valore degli avversari, vogliamo provarci. Abbiamo incontrato una Lazio con grandissima qualità, abbiamo mantenuto lucidità e fatte le scelte giuste, soprattutto in possesso palla. Sicuramente una grande prova, ma c’è poco tempo, io sto già pensando alle scelte da fare per martedì. Ibrahimovic? Ci ha fatto crescere, per mentalità, personalità. Sta facendo la differenza. È un piacere vederlo lavorare e condividere ogni situazione. Dobbiamo stringere e portare a casa più punti possibili per cercare di chiudere bene il nostro campionato”.

Pioli sul prossimo match contro la Juventus

“Non so cosa succederà nel futuro, ma stiamo lavorando bene. Siamo tutti concentrati, crediamo di meritare una classifica migliore e vogliamo portare il Milan perlomeno in Europa League. È uno dei club più prestigiosi del mondo, sono sicuro che i ragazzi daranno il 110%. Abbiamo le prossime partite molto difficili, non è il momento di esultare né di essere tristi, le somme si tireranno alla fine. Juventus? Conosciamo le loro qualità, sono cresciuti molto nelle ultime gare, ci aspettano difficoltà ma ce la vogliamo giocare alla pari“.

Pioli in conferenza stampa dopo Lazio-Milan

“Noi vogliamo essere arbitri del nostro destino, del nostro cammino. Chi arriva arriva vogliamo mostrare le nostre qualità. C’è necessità di recuperare tutte le energie possibili in vista della Juventus. Calhanoglu ha avuto un affaticamento muscolare, non so se sarà disponibile per la partita di martedì, spero di sì perché è un giocatore importante per noi”.