Oliver Bierhoff: "Piatek deve sbloccarsi psicologicamente"

7 Settembre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

OLIVER BIERHOFF MILAN PIATEK - I tifosi del Milan che hanno più di 25 anni non hanno certo dimenticato Oliver Bierhoff. L'ex attaccante rossonero, protagonista dello scudetto di Zaccheroni nella stagione 1998/199, ha parlato a SportMediaset.

Oliver Bierhoff e il nuovo Milan

Oliver Bierhoff ha ovviamente fatto il punto sul Milan attuale, partendo dai due vecchi compagni che lo stanno costruendo, ovvero Maldini e Boban. "Serve pazienza. Anche se hai giocatori interessanti, devi dargli tempo di crescere. La Champions deve essere un obiettivo ma devi guardare anche le altre squadre che hanno giocatori più esperti. È più importante vedere la squadra crescere, io credo in Paolo e Zvone".

Piatek e Rebic

Inevitabile la domanda su Piatek, che non riesce più a segnare. "Attaccanti come lui devono sbloccarsi psicologicamente, senza cercare il motivo per il quale non segni. Spesso capita un momento in cui ti puoi sbloccare, poi è chiaro che ci sono moduli che ti danno meno possibilità di segnare. Ma è un giocatore che ha dimostrato di poter segnare". Chiosa sull'ultimo arrivato, che conosce bene avendo giocato in Bundesliga, Ante Rebic: "Molto bravo, molto forte. Ha fatto dei bei tornei in Germania. La sua velocità e tecnica possono aiutare il Milan".

© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram