Nuovo stadio, clima teso: Milan e Inter minacciano di trasferirsi a Sesto

13 Settembre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

NUOVO STADIO SAN SIRO MILAN INTER - Negli ultimi tempi, sembrava esserci rasserenato il clima tra il Milan e l'Inter e il comune di Milano per quanto riguarda il nuovo San Siro. Nei giorni scorsi il sindaco Giuseppe Sala aveva invitato le società a sottoporre ai cittadini i progetti per il nuovo stadio; così da aprire un referendum per scegliere il migliore. Nella giornata di ieri, però, tra le parti i toni si sarebbero inaspriti ulteriormente. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbe in atto un vero e proprio braccio di ferro tra le due società e il comune di Milano.

Nuovo stadio, braccio di ferra tra il comune e Milan e Inter

Ieri c'è stato un vertice tra le parti in causa, a cui hanno partecipato: il presidente del Milan Paolo Scaroni, l’amministratore delegato dell’Inter Antonello e i rappresentanti del comune, capitanati dal dg Malangone. Il dossier sul nuovo stadio arriverà martedì sulla scrivania del Consiglio Comunale, ma adesso le parti sembrano più distanti che mai. Nel corso del vertice i toni si sono accesi; in particolare modo quando una parte della maggioranza di centrosinistra ha provato a convincere le squadre ad abbandonare l’idea della demolizione. Ipotesi non solo scartata già in partenza da Milan e Inter, ma che ha ulteriormente indispettito le società arrivati a questo punto del percorso. Tanto che a un certo punto sarebbe tornata a echeggiare anche la minaccia: “Se non si possono avere le volumetrie necessarie per rientrare dall’investimento, demolendo San Siro, siamo pronti ad andare a Sesto a costruire il nostro nuovo stadio”. 

© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram