rossonerisiamonoi-milan-udienese-san-siro-ante-rebic-esultanza
Getty Iamges
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS MILAN CIES – L’Osservatorio del calcio, il CIES, ha provato a stilare le perdite dei club italiani ed europei in termini di valore dei giocatori da qui a giugno. Considerando l’ipotesi peggiore, cioè che la stagione sia finita qui. Il Milan, sebbene non risulti tra i club più penalizzati dal decremento del patrimonio tecnico a disposizione, registrerebbe un calo del 31,2%, con una perdita che tradotta in milioni di euro sarebbe pari a 144 milioni.

CIES: gli effetti del Coronavirus sul valore dei calciatori

Secondo quanto stimato dal CIES, infatti, il valore dei calciatori nei 5 campionati top d’Europa si ridurrebbe in media del 28% nel periodo compreso tra marzo e giugno. Se non dovesse più disputarsi alcuna partita. L’osservatorio del calcio ha tenuto conto dei seguenti parametri: durata dei contratti, età dei calciatori, la carriera, il precedente valore di mercato e anche il rendimento nell’ultimo periodo. Tenendo conto di questi fattori, il Milan vedrebbe decresciuto il patrimonio tecnico del 31,2% del valore iniziale, che si traduce, monetariamente, in 144 milioni di euro. In Italia il club più penalizzato è l’Inter, con una perdita complessiva pari a 276 milioni. Sempre considerando i soli valori espressi in milioni di euro, in Europa comanda il Manchester City con 412 milioni di riduzione del valore dei calciatori, seguito da Barcellona (366) e Liverpool (353).