Romagnoli guida il muro rossonero: la difesa del Milan è la meno battuta della Serie A

13 Settembre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

MILAN ROMAGNOLI DIFESA - Il nuovo Milan targato Marco Giampaolo, nelle prime due uscite in campionato, ha evidenziato diversi problemi: un modulo ancora da registrare, i nuovi che non riescono a trovare la via del campo e l'attacco che non segna. Sono poco le certezze per i rossoneri ma tra queste, come riportato da La Gazzetta dello Sport, è la difesa. Il Milan è infatti la squadra che ha subito meno gol nell'anno solare in corso in Serie A. Statistiche che farà molto piacere al neo allenatore, che notoriamente si concentra molto sul reparto arretrato.

Milan, Giampaolo può contare sulla difesa

Nel 2019, il Milan ha subito solamente 17 gol. Numero che mette i rossoneri al primo posto in questa speciale classifica nel nostro campionato. Al secondo posto c'è l'Inter (20), poi Torino (21) e Juventus (22). Merito anche di Donnarumma, che è il portiere che nell’anno in corso ha la percentuale più alta di interventi riusciti (81,9%) in Europa.

Romagnoli comanda il muro rossonero

Punto di riferimento della difesa (quasi) impenetrabile del Milan è Alessio Romagnoli. In rossonero, il centrale ex Roma è il capitano della squadra e comanda il reparto arretrato da vero leader. È però tornato dalla Nazionale con sensazioni contrastanti. Il difensore ha giocato da titolare contro l'Armenia, mentre con la Finlandia è il c.t. Roberto Mancini gli ha preferito Acerbi; con l'allenatore che ha dichiarato pubblicamente che Romagnoli deve ancora crescere. Non una bocciatura da parte del commissario tecnico, ma una spinta per far lavorare ancor di più centrale rossonero.

Tags:
© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram