rossonerisiamonoi-sandro-tonali-conferenza-milan
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

CONFERENZA STAMPA TONALI – Il neo acquisto del Milan Sandro Tonali si è presentato al mondo rossonero in conferenza stampa. Il nuovo numero 8 milanista, che ha preso il numero in eredità da Gennaro Gattuso, ha spiegato i motivi che lo hanno portato al Milan e ha raccontato la sua gioia nel vestire questi colori.

Milan, conferenza stampa Tonali

“La mia passione per il Milan parte dai colori rossoneri del Sant’Angelo, la mia prima squadra, e dalla passione dei miei concittadini e di mio papà per la squadra milanista. La trattativa? L’effetto è stato bellissimo. Quando ho capito che sarei potuto andare al Milan ho chiuso le porte a tutti: dovevo venire qui per forza e così è stato. La prima volta che ho conosciuto i direttori è stato fantastico”.

Sul rapporto con Cellino

“Con Cellino avevo un ottimo rapporto, parlavamo poco ma mi capiva. Lui mi disse “Fai la tua scelta e io ti mando dove vorrai”, così ho chiesto al presidente di fare questo sforzo nei miei confronti. Si è dimostrato una persona super”.

Su Ibrahimovic

Ibrahimovic l’ho visto l’anno scorso e in precedenza 10 anni fa da tifoso allo stadio. Sapere di poter giocare con lui è una cosa bellissima perché è un idolo, sicuramente è una persona da ammirare”.

Sul ruolo

“Meglio giocare a 3 o a 2 a centrocampo? Quando si gioca a tre la palla passa più volte da te perché sei l’unico vertice basso, a due i movimenti sono più legati a quelli del tuo compagno ma sono abituato a giocare in un centrocampo a 4”.

Sulla forma fisica

“Sono fermo da molto e quindi raggiungere il 100% della mia forma fisica è una cosa complicata. Ogni giorno sono sempre più pronto ma manca davvero poco. Il livello della squadra è molto alto e c’è tanta voglia di vincere, di giocare e di non sbagliare mai. Ibra e il mister hanno contribuito a costruire un gruppo compatto che ha tanta voglia di dimostrare cosa è capace di fare”.