Milan, calano i costi di gestione della rosa, ma i ricavi rimangono una spina

7 Settembre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

MILAN BILANCIO - Oggi il Corriere dello Sport ha ripreso delle informazioni, già fornite dal sito Calcio e Finanza, riguardanti l'andamento finanziario del Milan. Ecco i dati.

I costi di gestione della rosa

In seguito alle operazioni in entrata e in uscita il costo allargato della rosa del Milan per la stagione 2019-2020 dovrebbe aggirarsi attorno ai 178,9 milioni di euro, in diminuzione di circa 26 milioni (-13%) rispetto al costo della rosa della stagione precedente. In calo il monte stipendi che, al lordo delle tasse, dovrebbe attestarsi a 93,7 milioni di euro, con una flessione di 21,2 milioni rispetto al 2018-2019 (-18%). Gli ammortamenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori dovrebbero invece essere pari a 82,74 milioni, con un aumento di 9,4 milioni rispetto alla precedente stagione (+13%). Per quello che riguarda il costo dei giocatori arrivati in prestito, la cifra dovrebbe diminuire da 17 a 2,5 milioni.

Il nodo ricavi

Calcio e Finanza ha poi concluso che la sostenibilità della campagna acquisti 2019-2020 rispetto al bilancio della società rossonera al 30 giugno 2020, dipenderà dall’andamento dei ricavi caratteristici e dalle plusvalenze che potrebbero essere realizzate sia nella sessione invernale di gennaio 2020 sia prima della chiusura dell’esercizio, quindi a giugno 2020. Rimane il nodo dei ricavi. Per il 2018-19 la stima è quella di 205 milioni a meno che non si trovino accordi di sponsorizzazione che al momento non sembrano in procinto di essere conclusi.

© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram