rossonerisiamonoi-kessie-franck-milan
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTERVISTA KESSIE – Frank Kessie ha giurato amore al Milan. Il centrocampista è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per parlare di passato presente e futuro.

Dichiarazioni di Kessie

“Voglio il Milan, solo il Milan. I tifosi devono stare tranquilli. Io mantengo sempre la parola, dovrebbero conoscermi. Adesso sono qui a Tokyo per ottenere qualcosa d’importante con il mio Paese, ma appena finita l’Olimpiade torno a Milano e sistemiamo tutto. Non ci saranno problemi”.

I contatti con la società

“Se ho sentito la società? Certo, abbiamo una chat e ci messaggiamo in continuazione con Paolo Maldini e Frederic Massara, conoscono alla perfezione il mio pensiero”.

La firma

“Voglio andare avanti il più possibile nel torneo olimpico. Al termine, il Milan mi avrà per tutto il tempo che vorrà”.

Le energie tolte dalle Olimpiadi

“Stanco? E perché? Questo è il mio lavoro: correre, fare muro e ripartire. Più gioco, più sto meglio. Sono super motivato, non vedo l’ora di riabbracciare i miei compagni e il mister Pioli. Ci aspetta una stagione ricca d’impegni. La Champions l’abbiamo voluta a ogni costo. E ottenuta con merito. Ora dobbiamo essere all’altezza del nome che ha il Milan in Europa. Non deluderemo”.

Kessie su Calha e Donnarumma

“Se mi dispiace? Ovvio, abbiamo condiviso una parte importante della nostra vita. E poi Gigio è in questo momento il portiere più forte al mondo. Ma io non posso entrare nelle decisioni di altre persone, comando solo per me. Mi dispiace molto, ma sono arrivati nuovi giocatori importanti. Da Milan”.