Florenzi: "Vogliamo la seconda stella. Su Adli..."

25 Luglio 2022
- di
Arianna Botticelli
Condividi:
Alessandro Florenzi con la maglia del Milan
Tempo di lettura: 2 minuti

FLORENZI INTERVISTA MILAN - Alessandro Florenzi, raggiunto dalle telecamere di Sky Sport, ha rilasciato una lunga intervista a tema Milan. Ecco, di seguito, le sue parole.

Milan, parla Florenzi

"E' stata un'estate tranquilla tra vacanza e lavoro. Sono felice di essere stato riscattato dal Milan. Ho lasciato con rammarico la Roma, ma ho subito voltato pagina. Voglio scrivere nuove pagine importanti nel mio futuro. Nuova stagione? Tante squadre si sono rinforzate. Noi l'anno scorso abbiamo vinto con merito, vogliamo ribadirlo anche quest'anno. Non sarà facile, tutti daranno il massimo per battere i campioni d'Italia. Noi dobbiamo lavorare e pensare partita dopo partita senza fare troppi proclami. Pensiamo all'Udinese e poi ad una partita alla volta. Dobbiamo difendere quello che abbiamo vinto sul campo l'anno scorso". 

Lo Scudetto vinto a maggio

"C'era un grande spirito di squadra, tutti spingevamo dalla stessa parte. Potevamo non essere i più forti sulla carta, ma non sempre vincono i più forti. Ci sono piccole cose che danno grandi risultati. Anche nei momenti difficili abbiamo fatto gruppo e abbiamo superato le avversità". 

Gli obiettivi personali e di squadra

"In campionato vogliamo ripeterci e conquistare la seconda stella, è il nostro grande obiettivo. Non sarà facile, ma è il nostro obiettivo. In Champions dobbiamo migliorare quello che abbiamo fatto l'anno scorso, in tanti non avevano esperienza in questa competizione, ma le partite dell'anno scorso ci hanno insegnato tanto. Dobbiamo cercare di fare meglio in Champions". 

I nuovi arrivi in casa Milan

"Sono già cresciuti tanto. Anche l'acquisto di Origi ci può portare tanti. E' un giocatore che si farà rispettare. In avanti abbiamo grande qualità ed esperienza. Abbiamo tre giocatori che possono dire la loro. Origi ha grande carisma, ci può aiutare tanto. Adli bisogna lasciarlo lavorare tranquillo, gli va dato tempo. Ha grandi qualità, il mister deve tirargli fuori qualcosa e sono sicuro che saprà farlo. Si è ambientato benissimo, prima di cantare una canzone in francese si è presentato in italiano, è stato davvero bravo".

L'addio alla Roma

"Sono cambiato tanto perchè quando ho lasciato Roma per altre città non era per volontà mia. Però devo dire una cosa: in questi anni ho visto tanti paesi e città. Mi sono acculturato tanto. Ho vissuto cose che non pensavo di vivere. All'inizio della mia carriera era quello di fare tutta la carriera nella Roma, questo non è stato possibile, ma ho avuto la possibilità di crescere a livello di vita". 

La chiosa su Milano

"Sono stato bene. Sono stato accolto molto bene dalla città. Va tutto alla grande".

Articolo della categoria:

Seguici Su

Logo di facebookLogo di InstagramLogo di X Twitter
Immagine del banner per la tenuta di CastelfalfiImmagine del banner Fashion Design Mateverse Show di Swiss-ITMImmagine del banner per il corso di Fashion Designer di Swiss ITMBanner con il logo dei servizi Discrod SgravotechAdvepa 3D for Business
Classifica Serie A 2023-2024
PosTeamPGVPSPt
135285289
235218671
3351811566
4351713564
5341861060
535179960
7351751356
83513121051
9341481250
103511141047
113511121245
123510131243
13358131437
14358101734
15357121633
1635871932
16357101732
18354181230
1935782029
2035292415
Logo di facebookLogo di InstagramLogo di X Twitter
© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down