rossonerisiamonoi-milan-spogliatoio-derby-milano-inter-milan
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

MILAN SCUDETTO SERIE A – Il sorprendente cammino del Milan in campionato – i rossoneri guidano la classifica in solitario nonostante l’ultimo pareggio casalingo contro il Verona, ndr – autorizza i tifosi a sognare in grande. Gli addetti ai lavori però, per lo meno alcuni, gettano acqua sul fuoco dell’entusiasmo, come si evince da alcune interviste riportate quest’oggi da La Gazzetta dello Sport. Il quotidiano milanese ha infatti diffuso in prima pagina i risultati di un sondaggio condotto tramite domande ad ex personaggi illustri del mondo del calcio. Il risultato? Il Milan è forte, ha un’identità precisa, ma probabilmente non lotterà fino in fondo per il titolo. La favorita indicata è l’Inter, seguita a stretto giro dalla solita Juventus. Ecco alcuni dei commenti rilasciati.

Serie A, Milan da Scudetto? C’è ancora dello scetticismo

Il più ottimista sulle possibilità rossonere è certamente Fabio Capello, il quale ha dichiarato: “Il Milan può durare perché ha un gioco, un bravo allenatore, giovani in gamba e un leader come Ibrahimovic“. Di diverso avviso, in linea con i loro contrasti ai tempi dell’esperienza romana e spagnola col Real, Antonio Cassano. Fantantonio non crede che i rossoneri possano giocarsi il titolo fino alla fine, asserendo anzi che se il Milan arrivasse tra le prime quattro, avrebbe già fatto un capolavoro. Si pone un pò in mezzo al guado Christian Vieri invece, il quale ha detto: “Milan da Scudetto? Troppo difficile rispondere ora, ma è facile dire cosa deve fare il Milan: una cosa sola, cioè vivere alla giornata, partita dopo partita, con la testa libera. Poi dipenderà da tante cose, perché 38 partite sono tantissime”.

Il parere di Bergomi, in linea con Capello

Un pò a sorpresa, ma non secondo il diretto interessato che difatti ha rivendicato la sua opinione formulata in tempi non sospetti, Giuseppe Bergomi si è mostrato fiducioso sulle potenzialità rossonere. L’ex bandiera nerazzurra ha dichiarato: “Il Milan terrà fino alla fine. Pioli ha fatto un grande lavoro, l’ambiente è carico e convinto. C’è Ibra che fa la differenza, ma non è soltanto lui l’anima del Milan. C’è un gruppo giovane e di qualità che sta acquisendo grande sicurezza”.