Cori razzisti, Bulgaria-Inghilterra sospesa due volte: stampa inglese indignata, Balakov (CT bulgaro) minimizza…

15 Ottobre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: 2 minuti

CORI RAZZISTI BULGARIA INGHILTERRA – Non solo il saluto militare dei turchi nel lunedi dedicato ad Euro 2020. A Sofia va in scena uno spettacolo indecoroso messo in mostra dai tifosi locali, che a suon di saluti nazisti ed ululati (rivolti soprattutto a Sterling), hanno caustao la duplice sospensione del match tra Bulgaria ed Inghilterra, Poi terminato 0-6 a favore dell’undici di Southgate.

L'indignazione della stampa inglese

"Via i razzisti dagli stadi". Questo l’unanime messaggio della stampa inglese all’indomani del vergognoso episodio di Sofia.

La prima pagina del tabloid inglese Mirror Sport

Le parole del CT bulgaro Balakov

Cade dalle nuvole il CT Bulgaro Krassimir Balakov, uno dei grandi protagonisti di USA ’94 insieme a Hristo Stoitchkov. Ecco le sue scioccanti dichiarazioni alla stampa: "Probabilmente i tifosi non erano soddisfatti del modo in cui la squadra stava giocando. Personalmente non ho sentito cori razzisti". Ma Balakov va addirittura oltre. Prendendosela prima con i tifosi ospiti e poi con tutta l’attenzione mediatica che ha circondato la partita. Aggiungendo: "Ho visto che l’arbitro ha fermato la partita, ma devo dire che c’è stato un comportamento inaccettabile non solo da parte dei tifosi della Bulgaria, ma anche di quelli dell’Inghilterra, che fischiavano e urlavano durante l’inno nazionale. E nel secondo tempo hanno usato parole contro i nostri tifosi che trovo inaccettabili. Siamo onesti, una cosa del genere non ci è mai successa. Il problema è nato quando sono arrivati i tifosi inglesi".

In Bulgaria il Premier chiede le dimissioni del capo della Federcalcio

Il Premier bulgaro Boyko Borissov ha chiesto le immediate dimissioni del presidente della Federcalcio Borislav Mihaylov . Il Ministro dello Sport di Sofia, Krasen Kralev, ha infatti dichiarato: "Il governo ha fatto tantissimo per far progredire il calcio bulgaro negli ultimi anni, ma dopo i recenti episodi, tenuto in considerazione l’intero stato del movimento e gli incidenti capitati ieri sera, il primo ministro mi ha chiamato. E con la massima urgenza mi ha ordinato di sospendere da oggi ogni relazione con la Federazione, anche a livello economico, fino a quando non arriveranno le dimissioni di Borislav Mihaylov".

© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram