Caso Juan Jesus, botta e risposta tra Roma e Lega Serie A: la situazione

28 Settembre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

JUAN JESUS ROMA LEGA SERIE A – È sempre caldo il tema razzismo intorno alla Serie A ed ai suoi giocatori. Dopo gli eclatanti casi che hanno riguardato Lukaku, Kessié e Dalbert, si è addirittura verificato un episodio di “razzismo social” ai danni di Juan Jesus, il difensore brasiliano della Roma. Ieri la società capitolina aveva annunciato che avrebbe allontanato a vita dallo stadio il tifoso che aveva insultato il giocatore con epiteti razzisti su Instagram. Oggi, via social, ha incalzato la Lega sul tema razzismo, con un tweet sul proprio profilo ufficiale.

La risposta della Lega Serie A

"Siamo tutti dalla stessa parte, insieme stiamo costruendo la squadra della Serie A TIM contro il razzismo: aspettiamo con ansia da 3 settimane il nome del Vostro Ambassador!". Questa la risposta, piccata, della Lega, riportata all’interno del tweet originario dell’AS Roma.

La Roma non ha replicato ma...

Il club di James Pallotta, per ora, non ha replicato ufficialmente. Considerando però che il termine ultimo per la scelta del testimonial è fine settembre, nelle prossime ore comunicherà che l’ambasciatore contro il razzismo sarà proprio lo stesso Juan Jesus. Se tale intenzione sarà confermata, le parti sperano di chiudere la polemica intorno alle responsabilità ed alle azioni concrete da intraprendere contro un fenomeno che sta tornando, purtroppo, sempre più d’attualità.

© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram