Ancelotti shock: "Mi vergogno del San Paolo"

12 Settembre 2019
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: 2 minuti

NAPOLI ANCELOTTI SAN PAOLO – È scoppiata una vera e propria bomba ieri in casa Napoli. Carlo Ancelotti, il mister dei partenopei, ha tuonato, con un comunicato ufficiale apparso sul sito della SSC Napoli, contro le condizioni degli spogliatoi dello stadio San Paolo. A suo dire non pronti per ospitare le squadre per un incontro di calcio. La squadra di De Laurentiis dovrà disputare, nei prossimi giorni, i match di campionato contro la Sampdoria, e di Champions Legaue contro il Liverpool.

Il comunicato di Ancelotti

"Ho visto le condizioni degli spogliatoi del San Paolo. Non ci sono parole. Io ho accettato la richiesta della società di giocare fuori casa le prime due partite per consentire che i lavori si ultimassero, come era stato promesso. In due mesi si può costruire una casa, non sono stati in grado di rifare gli spogliatoi! Dove dovremmo cambiarci per giocare contro Sampdoria e Liverpool? Sono indignato per la scorrettezza e l’inadeguatezza di chi doveva eseguire questi lavori. Come hanno potuto Regione, Comune e Commissari disattendere gli impegni presi? Vedo un disprezzo e un non attaccamento alla squadra della città. Sono costernato".

rossonerisiamonoi-milan-sanpaolo-stadio-ancelotti-dichiarazioni
Getty Images

Il retroscena sui lavori del San Paolo

Negli scorsi mesi erano inizati i lavori di ammodernamento dell’impianto che avrebbe dovuto ospitare le Universiadi: bagni rifatti, sediolini nuovi e maxischermi installati. Come inizio per la riqualificazione della struttura. Questi sarebbero stati soltanto una parte degli interventi, poi completati in estate per consegnare lo stadio a metà settembre. Questo è il motivo per il quale il Napoli aveva chiesto ed ottenuto dalla Lega Serie A, di giocare le prime due partite fuori casa. Gli interventi da operare a cavallo tra agosto e settembre riguardavano appunto gli spogliatoi e il potenziamento della videosorveglianza. Ma sembra proprio che, almeno per i primi, tali lavori non siano stati completati.

Il Commissario per le Universiadi risponde così

Gianluca Basile, commissario straordinario per le Universiadi, ha replicato così alle parole di Ancelotti. "Sono dispiaciuto per le parole di Ancelotti. Forse c’è stato qualche fraintendimento ma con l’impresa che esegue i lavori avevamo concordato che giovedì avrebbero finito di arredarli e pulire e venerdi avremmo potuto consegnarli al Calcio Napoli. Ho avuto già nei giorni scorsi rassicurazioni sul fatto che venerdì gli spogliatoi saranno puliti e consegnati".

© Copyright - Rossonerisiamonoi.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram